Luna rossa 2011 - astrofili Faenza

Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio

Eclisse totale di Luna

giugno 2011

La premessa

=======================================

Il 15 giugno 2011 la Luna sarà eclissata dall’ombra della Terra ed assumerà un caratteristico colore rossastro.
Da Faenza non sarà possibile seguire i primi istanti dell’eclisse, in quanto la Luna si troverà ancora sotto l’orizzonte, ma sarà entusiasmante vederla sorgere già completamente eclissata e seguirla fino al termine del fenomeno.
L’eclisse avviene perché la Luna, nella sua orbita attorno al nostro pianeta, talvolta si trova allineata con la Terra ed il Sole, rimanendo oscurata dalla nostra ombra.
Un’eclisse totale di Luna non sarà mai del tutto nera perché l'atmosfera terrestre, per  effetto della rifrazione, devia parte dei raggi solari verso la Luna la quale si troverà immersa in un’ombra rischiarata dai raggi di luce solari filtrati attraverso la nostra atmosfera.
Poiché la luce con maggior lunghezza d’onda (vicino al rosso) viene assorbita in misura minore dalla nostra atmosfera rispetto a quella con minor lunghezza d’onda (vicino al blu), la superficie lunare eclissata assumerà una colorazione rossastra; per questo motivo il fenomeno celeste è anche denominato “Luna Rossa”.
Essendo l'atmosfera terrestre responsabile del filtraggio della luce e della relativa deviazione verso la Luna, è facile dedurre che più essa è pulita, più la tonalità dei colori dell’eclisse sarà forte, mentre in presenza di un’atmosfera particolarmente inquinata, pochissima luce raggiungerebbe la Luna e questa diventerebbe quasi completamente scura, quindi non visibile dalla terra.
Un caso rappresentativo di quanto esposto lo abbiamo rilevato con l’eclisse totale di Luna del 9 dicembre 1992.
Nonostante fosse trascorso più di un anno  dalla grande eruzione del vulcano Pinatubo, il fumo e le ceneri scagliate ad oltre 24 km di altezza e non ancora dissolte, ebbero un tale impatto inquinante sull'atmosfera terrestre che la Luna divenne praticamente invisibile.
Il prossimo 15 giugno, in occasione di questa eclisse, potremo quindi valutare lo stato di salute della nostra atmosfera secondo la scala visuale proposta nel 1920 dall’astronomo francese André-Louis Danjon sulla base della colorazione che la Luna assumerà.

=======================================

15 giugno 2011

Report della serata

Dopo giorni di pioggia e nuvole, la fortuna ci ha assistito regalandoci un ottimo cielo sereno.
Nel campo da calcetto antistante l'osservatorio, abbiamo allestito una postazione osservativa atta a soddisfare un massiccio afflusso di pubblico.
Sono stati stazionati diversi strumenti:
1) Dobson 250
1) Newton 200 con montatura eq 5 motorizzata
1) Binocolo 30 x 80 apo
1) Binocolo 20 x 80
1) ETX 70
1) Rifrattore 101 apo per fotografia.
Prima del sorgere della Luna, presso l'aula didattica è stata effettuata una presentazione esplicativa sull'evento e distribuito al pubblico una scheda contenente la scala della luminosità dell'eclisse di Luna proposta dall'astronomo francese André-Louis Danjon nel 1920 al fine di coinvolgere il numeroso pubblico e raccogliere interessanti valutazioni anche dagli osservatori occasionali.
Poi dopo breve attesa (alle 21:55) abbiamo potuto assistere al sorgere della Luna già totalmente eclissata.
Il nostro satellite in fase di eclisse totale, è apparso di colore grigio scuro, poi più si alzava sull'orizzonte, più acquisiva il classico colore rossastro.
In base alle valutazioni rilevate dalle schede compilate dal pubblico, l'indice della scala Danjon ha riportato come valore preferenziale il livello 3.
Infatti, dai rapporti osservativi, abbiamo raccolto i seguenti dati:
L=0 (0   valutazioni)
L=1 (6   valutazioni)
L=2 (11 valutazioni)
L=3 (39 valutazioni)
L=4 (5   valutazioni)
Possiamo dedurre che questa eclisse ha sofferto un po' le ceneri delle recenti eruzioni vulcaniche e della ripresa dell'attività solare, ma ancora luminosa ed entusiasmante confermando che la salute della nostra atmosfera è ancora su limiti accettabili.

M.B.

osservazione dell'eclisse totale di Luna del 15 giugno 2011 (Immagini di Mario Bombardini)
Telescopio Borg 101 ED con fotocamera Canon EOS 40D applicata a fuoco diretto


 
Torna ai contenuti | Torna al menu