Transito di Mercurio 2016 - astrofili Faenza

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Osservatorio

Transito di Mercurio davanti al Sole 2016


Osservatorio Astronomico "Urania Lamonia" Faenza
aggiornamento immagine ogni 10 minuti



Mercurio è il pianeta più vicino al Sole e per questo motivo lo possiamo osservare solo per brevi istanti al crepuscolo o all’alba, ma mai durante la notte. A causa delle sue piccole dimensioni apparenti, è difficile individuarlo.
Pierre Gassendi nel 1631 fu il primo ad osservare il transito di mercurio davanti al sole grazie ai calcoli fornitigli da Giovanni Keplero.
Nel 1639 le osservazioni fatte da Giovanni Battista Zupi, utilizzando un telescopio portarono alla scoperta che anche mercurio ha le fasi come Venere e questa fu la prova definitiva che Mercurio ruota attorno al Sole. Furono inoltre utilizzati alcuni transiti di Mercurio per calcolare la distanza Terra-Sole, ma con scarsi risultati a causa della sua vicinanza con il Sole.
La coincidenza per osservare un transito di Mercurio davanti al Sole, può verificarsi solo quando il pianeta si trova all'Afelio, oppure al Perielio e pertanto solo nei mesi di maggio e novembre.
I transiti all'Afelio si verificano con cadenze periodiche di 13 o 33 anni (7 maggio 2003 - 9 maggio 2016 - prossimo 7 maggio 2049)
I transiti al Perielio si verificano con cadenze periodiche di 7, 13 o 33 anni (8 novembre 2006 - prossimo 11 novembre 2019)
Durante i transiti di maggio, essendo il pianeta alla sua massima distanza dal Sole (Afelio), il suo diametro apparente risulterà leggermente maggiore rispetto ai transiti di novembre quando Mercurio si trova alla sua minima distanza dal Sole (Perielio).

Dall'0sservatorio Astronomico "Urania Lamonia", è stata effettuata la trasmissione in tempo reale di immagini dell'evento.
Purtroppo le condizioni meteorologiche non sono state delle migliori e l'osservazione si è potuta effettuare solo per brevi periodi fra una nuvola e la successiva. A causa del cielo quasi sempre coperto, anche le immagini sono risultate di scarsa qualità.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu